Avvocato gratis

gratuito patrocinio, recupero crediti, procedure esecutive

Lo Studio Legale dell’avvocato Simona Chiarchiaro è pronto ad assistere i clienti con la formula del gratuito patrocinio, vale a dire senza il pagamento di una parcella.
Una persona priva di mezzi può richiedere la nomina di un avvocato e la sua assistenza a spese dello Stato in modo da essere rappresentata in giudizio, sia per agire che per difendersi. Tale possibilità viene consentita solo se le pretese avanzate non risultano chiaramente infondate.
L’istituto del patrocinio a spese dello Stato (o gratuito patrocinio o ancora avvocato gratis) viene concesso durante i processi civili e nelle procedure di volontaria giurisdizione (separazioni consensuali, divorzi congiunti, ecc.). L’ammissione al gratuito patrocinio è valida per ogni grado del processo e per le procedure connesse. La stessa disciplina si applica anche nel processo amministrativo, contabile e tributario.

 

Condizioni per il gratuito patrocinio

L'avvocato Chiarchiaro è iscritta nell'elenco degli avvocati per il patrocinio a spese dello Stato (gratuito patrocinio), istituito presso il consiglio dell'ordine del distretto di Corte d'appello di Palermo.
Per essere ammessi al Patrocinio a spese dello Stato è necessario che il richiedente sia titolare di un reddito annuo imponibile, risultante dall’ultima dichiarazione, non superiore a 11.528,41 euro di reddito imponibile annuo risultante da ultima dichiarazione.
Se il richiedente convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l'istante.

 

Contenziosi familiari

contenziosi familiari, diritto di famiglia, affidamento minori

Nel caso di contenziosi in cui sono coinvolti gli interessi di più di un membro dello stesso nucleo familiare, le condizioni per l’accesso al gratuito patrocinio cambiano. Per il calcolo della soglia di ammissibilità non si deve cioè computare il reddito in sommatoria: il reddito verrà calcolato facendo riferimento solo al richiedente ed agli altri eventuali familiari conviventi non in conflitto.

 

Share by: